Diritti Umani e Imprese

Lo squilibrio esistente tra i sistemi socio-economici costituisce, al giorno d’oggi, uno tra i principali ostacoli a un’effettiva attuazione dei diritti umani. Le imprese - soprattutto le grandi multinazionali - godono infatti di un ruolo economico e contrattuale tale da condizionare la tutela dei diritti dei singoli.

 

Il processo di affermazione dei diritti umani non può dunque più prescindere dal necessario coinvolgimento delle imprese. L’adozione nel 2011 dei Principi Guida ONU in materia di Impresa e Diritti Umani costituisce un importante passo verso il riconoscimento delle responsabilità del settore privato in materia di diritti umani. Del pari, il crescente numero di casi promossi nei confronti delle imprese a livello globale conferma la tendenza dell'opinione pubblica e dell'Autorità giudiziaria a ritenere le aziende direttamente responsabili per le violazioni dei diritti umani.

 

Al fine quindi di prevenire, ridurre e fronteggiare il rischio di incorrere in violazioni dei diritti umani, alle imprese è richiesto di applicare il cosiddetto processo di Human Rights Due Diligence, come raccomandato dai Principi Guida ONU ed in particolare dal secondo pilastro.

 

All'interno di questo ambito, e sulla base delle finalità previste dallo Statuto, HRIC promuove una serie di attività, tra le quali:

 

  • la sensibilizzazione dell'opinione pubblica sul contenuto e l'implementazione dei Principi Guida ONU in materia di Imprese e Diritti Umani;

  • l'organizzazione di conferenze e seminari aperti al pubblico e agli esperti del settore;

  • l'attività di lobbying a livello governativo;

  • consultazione e supporto alle imprese nell'elaborazione ed applicazione del processo di reporting non-finanziario e Human Rights Due Diligence;

  • assistenza alle vittime di violazioni dei diritti umani nell'accesso ai rimedi giudiziali e stragiudiziali.

 

In caso si desideri approfondire questo argomento e conoscere le attività e l’impegno dell’Associazione, potete contattare:

 

Marta Bordignon: bordignon.hric@gmail.com

 

Giacomo Maria Cremonesi: cremonesi.hric@gmail.com

 

Beatrice Pesce: pesce.hric@gmail.com

 

Martina Rogato: rogato.hric@gmail.com