• humanrightsic

Riders: quali tutele per i fattorini in bicicletta?


Sempre più spesso vediamo per le strade fattorini in bicicletta o in motorino che consegnano cibo a domicilio. Sono i cosiddetti riders, lavoratori a chiamata, con contratto occasionale e temporaneo che gestiscono i propri incarichi attraverso lo smartphone. È una categoria che si è sviluppata molto negli ultimi anni e sono collaborazioni caratterizzate da un’ampia flessibilità.


Ma come viene qualificata giuridicamente questa categoria e quali tutele si applicano alle collaborazioni occasionali instaurate tramite piattaforma digitale? Sul punto, è interessante analizzare le novità introdotte negli ultimi anni sia dal punto di vista giurisprudenziale sia normativo.


In merito vi proponiamo un'introduzione al tema e un commento alle recenti pronunce giudiziali in Italia a firma di una nostra Socia, avv. Giorgia Mantelli.


Giorgia Mantelli, avvocato del Foro di Torino, si occupa di commercio internazionale, diritto del lavoro e diritto dell'immigrazione. Dopo aver frequentato la Summer School in Business and Human Rights nel 2019, si è specializzata nelle tematiche riguardanti impresa e diritti umani ed è impegnata nella promozione e nell'implementazione dei Principi Guida ONU.



#Riders #DirittodelLavoro

0 visualizzazioni